Jean-Denis Haas

Animator

Jean-Denis Haas, o JD in breve, era un bambino come tutti negli anni '80, appassionato di film come Star Wars, Ghostbusters e Indiana Jones. Tuttavia non capita spesso che qualcuno che ami questo genere di cose riesca a lavorarci come [...]

Modelli consigliati

Il desktop MSI Prestige P100 è riuscito a renderizzare una scena in meno di 4 minuti, la mia vecchia macchina impiegava circa 27 minuti per fare lo stesso identico processo, è pazzesco!

Molti di noi hanno trascorso ore a guardare film come Star Wars, Star Trek e Indiana Jones. Tuttavia non capita spesso che qualcuno che ami queste cose ci lavori come animatore. Per Jean-Denis Haas il viaggio che lo ha portato qua è stato incredibile ed eccitante.

JD Chilling with His Workstation

JD mentre si rilassa con la sua Workstation

JD è cresciuto in Svizzera come qualsiasi altro bambino della sua generazione, guardando cartoni animati e film di fantascienza. Oggi è un talentuoso animatore che può orgogliosamente dire di aver lavorato in film come Star Wars, Indiana Jones, Trasformers, Avengers e Narnia!

La creatività e l'arte non erano nuove nella famiglia Haas. Il padre di JD era un chirurgo di talento e nutriva una forte passione per i film e la musica. Sua madre invece era un'artista talentuosa e amante del disegno. "Sicuramente non ho ereditato dai miei questo tipo di arte", afferma JD.

"Sono un bambino degli anni '80. Quindi appassionato di classici Disney, Star Wars, Indiana Jones e Ghostbusters."

Come tutti gli altri bambini JD si chiedeva cosa volesse fare dopo la scuola. "Ero principalmente interessato agli effetti speciali dei film che guardavo", dice. Alcune ricerche online e nel 1999 ha deciso di candidarsi per un posto alla Industrial Light & Magic (ILM) e alla Pixar.

Kid JD

Un giovane JD

Tuttavia, una volta arrivato lì non è andata esattamente come si aspettava. JD scoprì infatti che gli effetti speciali comportano anche un sacco di matematica e script, non proprio le cose a cui era più affezionato. "Nel giro di 24 ore ho capito come funzionava e il viaggio è ufficialmente iniziato".

Una volta finita la scuola JD si rivolse a tutte le compagnie che riusciva a trovare mentre continuava a lavorare sulla sua demo. Ha ottenuto colloqui con Sony, Tippet, Factor 5 e ILM. Nel gennaio del 2004 ha iniziato ufficialmente come stagista presso ILM e da allora lavora lì.

È tutto nei dettagli e nelle giuste ispirazioni.

Come animatore, trovare fonti di ispirazione può essere complicato. L'ispirazione può arrivare da un momento all'altro, da YouTube, Instagram, Twitter o qualsiasi cosa... basta un singolo momento che l'idea ti nasce in testa. "Il talento che c'è la fuori è sorprendente", afferma JD.

A Sneaky Snapshot of JD Recording a Frame of Reference (rig by Animation Mentor)

Un'istantanea di JD che registra un frame di riferimento (rig di Animation Mentor)

Sia che tu stia lavorando su un animazione di Star Wars o un progetto personale, il processo rimane molto simile. JD inizia innanzitutto visualizzando tutto ciò di cui ha bisogno. "Spesso finisco per recitare le animazioni da solo, quindi ho un sacco di filmati stupidi che nessuno dovrebbe vedere", ride JD.

"Ci sono MOLTE riprese imbarazzanti."

Devi pensare a tutti i dettagli. Se chiudi gli occhi per un piccolo momento devi avere davanti a te tutto il tuo progetto. Oltre a monitorare le espressioni facciali devi anche assicurarti che il movimento sia il più naturale possibile. È l'unico modo in cui il risultato può sembrare naturale: tenere sotto controllo i dettagli.

Everything’s in the Details Around Us

Tutto è nei dettagli intorno a noi

Una volta che hai un quadro di riferimento, JD blocca un passaggio approssimativo dell'animazione in Maya. Usa Playblasts in Maya per ottenere una rapida anteprima dell'animazione. Ciò consente agli animatori di avere una migliore idea del risultato finale senza passare attraverso un rendering completo, che richiede una potenza di calcolo elevata.

"Una volta soddisfatto del risultato, posso procedere al rendering finale", afferma JD. "Ma non è mai veramente fatto, e finisci per perfezionarlo fino a quando non sei fuori dal tempo", ridacchia. Tuttavia, perfezionare all'infinito e ossessivamente il tuo lavoro è l'unico modo per rimanere competitivi e pertinenti in questo campo.

JD Watching Movies to Study Natural Motion

JD mentre studia i movimenti naturali in alcuni film

"Il continuo training è poi fondamentale", afferma JD. "Gli strumenti che usiamo sono sempre in costante aggiornamento e bisogna rimanere sul pezzo il più possibile".

Un buon esempio è l'uso della VR da parte degli animatori. La tecnologia è perfetta per coloro che vogliono animare e prototipare concetti a velocità incredibile. Ma ha bisogno dell'accesso ad un hardware serio, oltre ad un headset VR di prim'ordine ovviamente.

La velocità e il multitasking sono fondamentali

"La velocità all'interno di Maya è più importante di ogni altra cosa", afferma JD, parlando di animatori professionisti. Le cose devono essere il più vicino possibile in tempo reale. Quando si anima una scena, il rendering del viewport deve essere rapido e veloce. Eventuali ritardi o nervosismi nel viewport distraggono dal lavoro.

Sulla carta, il desktop P100 sembrava buono, dice JD - c'è molta RAM, la scheda grafica RTX 2080 Ti è davvero buona. Ma è quando usi effettivamente la macchina che ti rendi conto di quanto sia un miglioramento.

"Il desktop MSI P100 è riuscito a renderizzare un progetto Premiere Pro in meno di 4 minuti. La mia vecchia macchina impiegava circa 27 minuti per eseguire il rendering della stessa cosa. È pazzesca", esclama JD, "è una macchina molto veloce e rispetto a ciò che avuto prima, è un enorme miglioramento ".

DJust Another Day of Work (AZRI rig by Matthew Bachnick)

Solo un altro giorno al lavoro (AZRI rig by Matthew Bachnick)

Non è solo la differenza di prestazioni all'interno di una singola applicazione per JD. "Usando il P100, riesco a eseguire il rendering da Photoshop, Premiere Pro o Maya, e faccio anche tante altre cose", dice. Il P100 di MSI mi permette ora di lavorare su altro mentre sto completando i vari rendering.

Un'altra caratteristica che ha entusiasmato JD è stata la porta USB pronta per la realtà virtuale sul desktop. Molti animatori stanno iniziando a utilizzare la realtà virtuale per disegnare e generare concetti di animazione nello spazio 3D, prima di portarli in Blender o Unity o qualcosa di simile.

"La realtà virtuale è una cosa che volevo davvero provare."

"Il desktop P100 è perfetto anche per la VR, ha tutto quello che serve."

"Con il monitor Prestige PS341WU posso avere aperto Premiere Pro, le mail e altri elementi utili."

Il monitor mi ha aiutato moltissimo con il multi-tasking e a destreggiarsi tra più applicazioni.

 Seeing More Means Doing More in Less Time (David rig by Gabriel Salas)

Più elementi aperti significa più multitasking, e quindi più produttività (David rig by Gabriel Salas)

Anche l'esperienza con il Creator Center di MSI è stata fantastica. "Mi ha permesso un maggiore controllo e mi ha dato accesso immediato alle funzioni principali della macchina", afferma JD. "se avessi bisogno di ulteriore potenza di calcolo potrei averla facilmente, è fantastico!".

Indietro

Storie correlate

thumbnail
Animazione
Dale Hayward
Stop Motion Animator

Da opere pluripremiate che vanno da Il piccolo principe a Bone Mother, il portfolio di lavori di Dale e Sylvie è a dir poco spettacolare. Per Dale Hayward e Sylvie Trouvé, lavoro e vita si intrecciano in modo irreversibile. E non lo farebbero in nessun altro modo! Sono sposati e sono abili animatori stop motion che hanno co-fondato See Creature Studios a Montreal.

us