Perché DCI-P3 è il nuovo standard della gamma colori?

By MSI Italia |
La nostra tecnologia deve ancora essere in grado di catturare tutti i colori nel mondo reale. Apparecchiature come proiettori, monitor, stampanti e TV hanno i propri limiti quando si tratta di riprodurre i colori. In questo articolo, parleremo dei tipi di misurazioni per le prestazioni del colore e di come leggere le misurazioni quando si cerca un nuovo monitor. Inoltre, spiegheremo perché la DCI-P3 sta lentamente diventando la misura del colore più utilizzata per i prodotti.


Per parlare di quantificazione del colore, dovremmo prima esaminare lo spazio cromatico CIE 1931. Il diagramma di cromaticità della CIE 1931 è composto da tutti i colori visibili per l'uomo. Il processo di quantificazione comportava un complicato calcolo tra la sensibilità delle cellule nell'occhio umano a diverse lunghezze d'onda e convertiva il risultato in un sistema di coordinate. Non entreremo troppo in profondità nei dettagli qui. Tutto quello che devi sapere è che, grazie al processo di quantificazione, è stato creato un grafico che mostra tutti i colori visibili, proprio come il grafico sopra. Oggigiorno, quando descrivono la capacità dei prodotti di riprodurre i colori, le aziende spesso usano il grafico o i sistemi che ne derivano come riferimento. Di seguito sono utilizzate le società di sistemi comuni.
 

sRGB

Lo spazio colore sRGB è lo standard di misurazione del colore introdotto da Microsoft, HP e altri marchi nel 1996. È lo standard per i monitor (monitor CRT), la stampante e Internet in quel momento. Oggi è ancora lo standard più utilizzato per tutti i contenuti, che copre il colore del sistema Windows predefinito e la maggior parte dei siti Web su Internet.


Se mettiamo lo spazio colore sul diagramma di cromaticità CIE 1931, ne risulta l'immagine sopra. sRGB copre la gamma di colori all'interno del triangolo.
 

NTSC

NTSC è lo standard di colore progettato dal National Television System Committee negli Stati Uniti nel 1953. Si basa sulle prestazioni cromatiche della TV CRT e presenta un'ampia gamma di colori grazie ai fosfori utilizzati per la TV CRT. In effetti, lo spazio colore per i televisori di oggi non ha superato granché NTSC. Tuttavia, i vecchi televisori CRT sono incredibilmente instabili e imprecisi per quanto riguarda la riproduzione dei colori, che ha portato alla riorganizzazione di NTSC nel 1976 da parte della European Broadcasting Union. Il nuovo NTSC, chiamato 72% NTSC, si basa sulla tecnologia TV più avanzata e stabile e, come suggerisce il nome, copre il 72% dello spazio colore dall'NTSC originale del 1953. Da quando è stato introdotto il 72% di NTSC, è diventato la linea di base per la TV a colori.
 

CMYK

CMYK è il modello di colore progettato per la stampa a colori. Il suo nome deriva dai quattro colori fondamentali dell'inchiostro utilizzati per la stampa, tra cui ciano, magenta, giallo e nero. CMYK è una modalità di colore sottrattiva, al contrario di altri modelli di colori come RGB che è la modalità colore additiva. Ciò significa che gli inchiostri assorbono ogni colore dalla luce, tranne il loro colore, riflettendo una versione della luce sottratta dal colore. E i monitor, d'altro canto, proiettano raggi colorati nello stesso tempo e creano colori diversi aggiungendo raggi diversi insieme. Per chiunque desideri stampare file, si consiglia sempre di adattare la navigazione o la progettazione del software a determinate modalità CMYK anziché la modalità sRGB per visualizzare in anteprima il risultato della stampa.


Ad esempio, se prendi CMYK SWOP noterai che alcune parti dello spazio colore CMYK SWOP e sRGB non si sovrappongono tra loro, motivo per cui i materiali stampati potrebbero apparire diversi se gli utenti li vedessero solo in modalità sRGB sui loro dispositivi.
 

Adobe RGB

Adobe RGB viene introdotto da Adobe per coprire la mancanza di spazio colore in sRGB, che tecnicamente è migliore quando viene convertito in uno spazio colore CMYK. Copre il 52,1% dello spazio colore CIE 1931. Molti professionisti elaborano i loro lavori con Adobe RGB a causa del suo spazio colore più ampio. Ma proprio come abbiamo detto prima, sRGB è ancora lo standard di colore prevalente per molti dispositivi e software. Per elaborare correttamente i materiali nello spazio colore Adobe RGB, è necessario un software di visualizzazione o modifica che supporti Adobe RGB (che è relativamente semplice), un monitor che supporti Adobe RGB (che di solito è costoso), e se si tratta di una foto che si desidera caricare su Internet, sarà necessario anche il sito Web per supportare Adobe RGB, e chi sta visualizzando la foto dovrebbe anche utilizzare un browser che supporta Adobe RGB su un monitor che supporta anche Adobe RGB. Nel complesso, la migliore risorsa di Adobe RGB è la stampa dei materiali, in quanto converte bene nello spazio colore in CMYK. I fotografi scattano foto in Adobe RGB per ottenere foto e stampe più vivaci rispetto a quelle in sRGB.
 

DCI-P3

Digital Cinema Initiatives (DCI), è un'associazione di società di produzione cinematografica tra cui giganti come Warner Bros, Metro-Goldwyn-Mayer, Twentieth Century Fox Film, Universal Studios e SONY Pictures Entertainment. DCI-P3, introdotto da DCI per coprire la gamma di colori del cinema, copre il 45,5% dello spazio colore di CIE 1931. Ha il 25% di spazio in più rispetto a sRGB e solo il 4% in meno di NTSC. Quando le persone hanno iniziato a guardare film su piattaforme diverse come smartphone, tablet o computer, invece di andare al cinema tradizionale, le aziende hanno iniziato a introdurre DCI-P3 nei loro dispositivi per ottenere una riproduzione dei colori migliore rispetto all'utilizzo di sRGB. Molti prodotti Apple, Sony, Samsung e Google hanno uno straordinario display a colori rispetto ai vecchi dispositivi elettronici grazie allo standard DCI-P3 utilizzato da queste aziende. Nel prossimo futuro vedremo DCI-P3 diventare il nuovo standard di dispositivi, siti Web e software e sostituire il sRGB.
 
 

Monitor con una vasta gamma di colori

I monitor MSI hanno ottenuto ottime prestazioni cromatiche. I modelli MPG27C, MPG27CQ, MAG241C, MAG271C, MAG241CR, MAG271CR, MAG271CQR e MAG321CQR hanno tutti oltre il 110% di sRGB, il 100% di spazio colore NTSC e il 90% di DCI-P3. Sono in grado di catturare i colori più vivaci possibili. Sempre più giochi supportano lo spazio colore DCI-P3, permettendo ai giocatori di godere appieno delle arti dei giochi e acquisire un'esperienza di gioco migliore. Anche per gli spettatori del cinema, DCI-P3 offre un'esperienza cinematografica più vicina alla vita. Per i designer, sarà l'arma migliore per loro per creare splendide opere d'arte. Per ulteriori informazioni, si prega di consultare la pagina del monitor sui nostri siti web ufficiali MSI.
Subscribe to Our Blog

Stay up to date with the latest hardware,tips and news

By clicking the button, you agree to MSI’s Terms of Service and Privacy Policy.

us