Come sono le performance termiche del VRM sulla MPG X570 GAMING EDGE WIFI?

By |
In questo articolo ci concentriamo sulla scheda madre AMD MPG X570 GAMING EDGE WIFI e sulla CPU Ryzen 3700X. Eseguiremo alcuni test di overclock per valutare le loro prestazioni, nonché la temperatura della CPU e del MOSFET, cercando di migliorare l'assistenza del sistema con una regolazione integrata.

Cosa abbiamo usato per i test

Per i nostri test abbiamo usato Cinebench R20 e Blender (benchmark Gooseberry) insieme ad uno strumento di benchmarking "Puget benchmark" sviluppato da una società americana sviluppata. Puoi eseguire questi benchmark anche sul tuo PC e sul tuo hardware.

Il procedimento

Innanzitutto abbiamo individuato la frequenza massima che può raggiungere il processore Ryzen 3700X. La seconda fase prevede il raggiungimento di un overclock stabile a lungo termine e una frequenza stabilita. Necessario per l'overclocking, abbiamo scelto il Cooler Master ML360R RGB, un eccellente AIO a liquido. Iniziamo testando la massima tensione della CPU che può essere gestita da questo dispositivo di raffreddamento. L'obiettivo è mantenere la temperatura massima della CPU tra 80 e 90 ° C e comunque non oltre i 90 ° C. Un test di tensione per 1,40V è un ottimo punto di partenza. Quando si esegue Cinebench R20 la temperatura della CPU si aggira attorno agli 80 ° C. Di seguito imposteremo la tensione a 1,40V e osserveremo quale temperatura seguirà il 3700X overcloccato (il software di monitoraggio è HWInfo). Infine utilizzeremo la termocamera FLIRONE PRO per confermare i nostri risultati e confrontare i record di temperatura (record di 30 minuti).
 

Configurazione testata:

CPU: RYZEN 7 3700X
Scheda madre: MSI MPG X570 GAMING EDGE WIFI (BIOS v1.3)
Memoria: G.SKILL Flare X F4-3200C14D-16GFX 8GB x2
Scheda grafica: MSI RTX 2080 Ti Duke
SSD: WD Black NVMe SSD 500GB (M.2)
CPU Cooler: Cooler Master LiquidMaster ML360RRGB
Custodia: MSI MPG GUNGNIR 100 (ventole di sistema: 3 anteriori e 1 posteriore)
Sistema operativo: Windows 10 Pro x64 versione 1903

 

Cinebench R20 – 4.25GHz @ 1.40v

Il primo benchmark è Cinebench R20 e la CPU Ryzen 3700X ha ottenuto un punteggio benchmark di 4948cb. HWiNFO ha registrato una temperatura massima di 82 ° C, che è confermato valido anche per un uso a lungo termine.
Mentre VR MOS ha un massimo di 59 ° C e la termocamera FLIX visualizza circa 67,9 ° C. Inizialmente eravamo preoccupati che il raffreddamento a liquido non avesse il flusso d'aria attivo, il che poteva osservare al surriscaldamento del MOS, ma lo chassis con tre ventole frontali e una ventola posteriore ha abbastanza fl
Cinebench R20
Cinebench R20
Cinebench R20 - CPU temperature 81.4°C, MOS 59°C
 
Cinebench R20
Cinebench R20 - thermal imager VRM max 67.6°C
 

Blender Gooseberry Benchmark – 4.275GHz @ 1.40v

Ora passiamo a Blender e aumentiamo la nostra velocità di clock di 25 MHz per portarla a 4.275 GHz (senza modificare la tensione di 1,40V impostata in precedenza). Per quanto riguarda i risultati sono abbastanza stabili. La temperatura della CPU è rimasta intorno ai 78 °C e VR MOS è oscillato tra 60 e 61 gradi; il sistema nel complesso sembra stabile e funziona bene. Tuttavia i nostri tentativi di raggiungere un overclock di 4.3 GHz hanno reso il sistema relativamente instabile, quindi non possiamo raccomandarlo. Pertanto, la configurazione di 4,25 GHz e 1.40V sembra aver superato i nostri test.
 
Cinebench R20
Cinebench R20
Blender - HWiNFO CPU 78.3 degrees, VRM 57 degrees

 
Cinebench R20
Blender - thermal imager displays VRM temperature 60.1 degrees
 

F1 2018 – Veramente stabile

Testando il gioco F1 2018 è stato piuttosto facile grazie al benchmark integrato. I giochi di solito richiedono più risorse quando si tratta di prestazioni della scheda grafica e non dipendono dalla CPU. Dopo aver eseguito il benchmark per mezz'ora, la CPU è vicina ai 73 °C e il VRM raggiunge solo il 53 °C.
 
Cinebench R20
F1 2018 - HWiNFO display CPU 72.9 degrees, VRM 53 degrees.
 
Cinebench R20
F1 2018 - thermal imager displays VRM 58.1 degrees
 

Puget Systems Adobe Premiere Pro CC – 4.275GHz @ 1.40v

Il quarto test è su Adobe Premiere Pro, un applicazione usata comunemente per l'editing video. Abbiamo eseguito questo test sulla suite di benchmark Puget. La tabella seguente conferma che la CPU non è bloccata e mantiene ancora il suo overclock a 4.275 GHz. Questa sessione di benchmark ci ha fornito una temperatura massima della CPU di 79.8 °C e una temperatura del VRM di 55 °C. Questi risultati sembrano perfettamente in linea con i risultati dei test precedenti.
 
Cinebench R20
Puget Systems Adobe Premiere Pro CC - HWiNFO CPU 79.8 degrees, VRM 55 degrees
Cinebench R20
Thermal imager's VRM 59.8 degrees

Wrap-up

Dopo aver eseguito i test sopra la migliore configurazione per l'overclocking risulta essere una tensione della CPU di 1.40V e frequenza di 4.25 GHz: il normale utilizzo determina una temperatura massima della CPY di circa 80 °C, mentre la temperatura del VRM dalla termocamera è di circa 60-70 °C, perfetta per un uso a lungo termine.
Subscribe to Our Blog

Stay up to date with the latest hardware,tips and news

By clicking the button, you agree to MSI's Terms of Service and Privacy Policy

us